Fromo Editore - Rosarno (RC) Italy


Periodico attualità Storia e cultura - Rassegna stampa mass media nazionali e regionali
 

Reg. Tribunale di Palmi (RC) nr. 01/05 (fasc. 183/05) del 28/4/2005-2/05/2005 - Fromo Editore - Rosarno (RC) casella postale 77 tel. 333 6793434 - fax 0966 713165
www.sosed.eu


S e t t e m b r e     2008

--- > *Clicca QUI per caricare ed aprire il numero intero

 ---> * se invece vuoi aprire solo un articolo Clicca sull'articolo  che ti interessa

Sommario
pag. 1/4 – Copertina, organigramma, dati della  testata, sommario
Chi siamo - Organigramma redazione -  Dati registrazione testata - Sommario del numero
pag. 5 - Editoriale:
Gli italiani siamo unici, lo dice il nostro Dna! di Franz Rodi Morabito
Quando si dice nopi italiani siamo diversi dagli altri fin'oggi è parso un luogo comune, una sorta di megalomane presunzione.
Invece studi approfonditi hanno portao a stabilire scentifiamente la "diversita" genetica degli italiani.

pag 6 - Recupero Centri storici, Rosarno capofila
 

Pioggia di Euro in vari centri della Piana per il recupero dei centri storici. Da tempo si lavora in questa direzione, ma ... già alcuni lavori si sono fermati per difficoltà finanziarie.
Auguriamoci che riprendano e che il progetto possa seguire un iter temporale"decente"
pag 7 - Martelli propone un referendum per scegliere l’ospedale unico
 
Il Sindaco di Rosarnom avvocato Carlo Martelli, durante la riunione dei sindaci per stabilire l'ubicazione delle nuove unità ospedaliere (due in tutta la Piana più il mantenimento di alcun9 esistenti, il chè  puzza di contentino politico) esce dal coro è propone di cosdtruire una sola grande struttura, perfettamente attrezzata di Uomini e mezzi ed ubicata in posizione baricentrica arispetto ai paesi da "servire".


pag 8 - Il malato “rifiutato” - Un anziano (78 anni), dopo le undici strutture consultate, viene ricoverato ad Andria - E’ in coma   farmacologico

Una vera odissea che rischia di far perdere la vita ad un colpito da ictus cerebrale e che per trovare un ricovero ha dovuto tastare il polso a ben 11 nosocomi di parecchie regioni contigue alla nostra.
pag 9 - Arrivano i rifiuti dell’intera Calabria!
A gioia Tauro asssiteremo ad una vera e propria invasione di rifiuti solidi urbani provenienti da tutta la Calabria dal momento che tutti hanno protestato (e con successo) contro i costruendi inceneritori, mentre solo a Gioia Tauro, le varie beghe intestine ed il disinteresse di quasi tutti i rappresentanti politici della zona, è stata assunta d'ufficio la decisione di raddoppiare l'inceneritore.
pag 10 - Una mega discarica gestita dalla francese “Veolia” nel territorio di Rosarno
Dovrebbe essere ubicata in contrada "Zimbario" che sin dalla notte dei tempi è stata una  discarica di rifiuti per il Comune di Rosarno oltre che altri centri limitrofi.
La Socieà si imopegnarebbe a "bonificare" la zona dai rifiuti del passato e ... a depositarne altri! (un cambio della guardia?).-
Allarme da parte di varie associazioni ambientalistiche pianiggiane.
pag 11 - Bagnara Calabra - Il castello ducale  dei Ruffo riapre le porte alla cittadinanza
Il Castello dei Ruffo, meglio conosciuto come Castello Emmarita, dopo varie destinazioni che lo videro prima "magione" della famiglia De Leo e dopo albergo dal panorama mozzafiato, nonchè sede di varie associazioni, oggi, restaurato, viene restituito alla godibilità di tutta la cittadinanza di Bagnara.
pag 12 - Assemblate due bande musicali - Laureana di Borrello premia Managò
Il merito del m.stro Calabrò è stato anche quello di unire due ruscelli per farne risultare un fiume importante!
Si rinnova così la grande tradizione bandistica di questa zona ricca di ingegni, artisti e musicisti
pag 12 - Il vernacolo calabrese protagonista  delle serate estive nell’intera Piana
Per merito delle varie compagini teatrali che prosperano nella Piana di Rosarno/Gioia Tauro il vernacolo ha avuto molta diffusione e popolarità durante questa estate.
Molto interesse ha suscitato anche nei turisti non indigeni, che, pur nelle ristrettezze create dalla mancata conoscenza della lingua calabrese, hanno molto gradito lapproccio con un idioma detto erroneamente "dialetto", ma che è una vera e propria lingua (la tesi è sostenuta da anni dal nostro Direttore).
pag 13 - In Calabria sempre più donne ai vertici aziendali
Il "rosa" è un colore che, finalmente, inzia a perndere giusto possesso di svariati ruoli in quella tavolozza che prima era esclusivamente in tinta "celeste".-
Le aziende ed i CDA che vedono la Donna partecipare quando non presiederli, sono in cospsicuo aumento in tutta Italia e con risultati più che soddisfacenti.
La Calabria è ai vertici di questa nuova classifica di "managers in rosa".-.
pag 14 - Programma di sviluppo rurale 2007 - 2013
Un interessante convegno realizzato dall' APOR soc coop. di Gioia Tauro presso la cui sede ci si può rivolgere (via Nazionale 111 -  nr. 140) fino al 30 settembre per ritirare i modelli


pag 15 - Saverio Fera, il calabrese dello scisma massonico

L'abate Saverio fera partì da un piccolissimo pase dell'entroterra jonico catanzarese, Petrizzi, e giunse a vette inaspettate.
Fu massone, fu scissionista, fondò la nuova frangia della Massoneria italiana, quella che tutt'oggi esiste e si chiama "di Piazza Del Gesù"
pag 16 - Due “momenti” dell’eclissi di luna che si è verificato in agosto
E' sempre un momento di grandissimo fascino quello degli eclissi. Eccovi presentato l'ultimo parziale del nostro satellite, la Luna.
pag 17 - Crescono i prezzi calano i consumi!
Quasi sempre parlando di aumenti incontrollati si fa riferimento ai banchi delle verdure e della frutta quasi additando alla gente l'agricoltore come un bieco affamatore.
Ci si demntica però che l'agricoltore, prima di essere tale, è un cittadino che subisce come tutti gli aumenti dei carburanti, dei vestiari, delle tariffe, dei servizi e via dicendo.
Altra considerazione che viene molto spesso capziosamente nascosta è che il prezzo che l'agricoltore ricava è solo 1/10 o anche 1/20 di quanto la massai poi paga il prodotto.
Lo evidenzia molto sapientemente lorganizzazione "Coltivatori diretti".
pag 19 - Carovita alle stelle, nuovo balzo dell’inflazione
L'Istat non ha potuto non riconoscere che ormai l'inflazione ha fatto un "salto olimpico" da Guiness dei primati.
Ormai lo stipendio medio, se ben gestito, permette di giungere solo al 15/20 del mese.
E gli altri giorni? niente paura, presto ci saranno proprinati "seri studi" secondo i quali poichè il mondo si avvia verso l'obesità, una sana "dieta" mensile non può che giovare alla salute collettiva.
pag 20 - Cordone ombelicale: L’Adisco sceglie il progetto calabrese sulla donazione
Un tempo veniva buttato, ma poi si è scoperto che è una miniera di cellule che sono utilissime a curare moltissime patologie.
Un progetto di recupero ideato in Calabria, ha trovato grande accoglimento da parte dell'organizzazione italiana Adisco
pag 21 - Spadola: ATTIVITA' del CORPO FORESTALE dello STATO: Sequestrata cava abusiva nei cantieri della Trasversale delle Serre.
 
Instancabile l'opera meritoria di questo Corpo di Polizia statale che lavora senza molti clamori, ma con serietà.
pag 21 - Un secolo fa nasceva Cartier-Bresson, il suo occhio era una macchina “Leica”
Qualcuno disse che al posto degli occhi aveva l'oviettivo della sua Leica! Non esiste avvenimento che il suo obliettivo non ha fermato su una pellicola fotografica.
Inventò il nuovo modo di fare giornalismo: il cronismo fotografico.
pag 22 - Ecco i nomi dei vincitori del 2° Tropea Film Festival
Un festival del cinema nato per la volontà   dell’Associazione Culturale Tropeana  su idea di Bruno Cimino assieme a Bruna Fiorentino oggi al suo secondo anno di vita e che ha visto presenti i grossi nomi del cinema italiano.
pag 23 - Ferrovieri Assenti ma timbrano i cartellini: 8 licenziati

pag 24 - La ritorsione dei ferrovieri di Genova contro il licenziamento dei colleghi “furbi”

pag 25 - Inchiesta sui due Eurostar ”spezzati” a Milano

pag 25 - Licenziato, denunciò gli Eurostar “spezzati”

pag 25 - Assenteisti: a luglio in calo del 30%

pag 26 - Si chiede il reintegro del sindacalista De Angelis licenziato - Pioggia di critiche contro le Ferrovie

pag 27 - Si incendia sotto una galleria il locomotore del ”Gattoaprdo” Palermo Roma

Un momento nero per Trenitalia che tra provvedimenti conseguenti a lassismi del personale, treni Eurostars che si "spezzano" per fotuna durante i trasferimenti dalle stazioni ai depositi, treni che si incendiano in galleria, cimici, pulci, zecche ed altro offrono un quadro desolante di una realtà degradata che avrebbe necessità di altre attenzioni serie e risolutive.
pag 28 - L’Antitrust multa 23 banche
Ormai le banche godono una brutta fama che butta luce sinistra ed ispira pochissimo o niente alla fiducia verso il loro operato.
pag 28 - Conti dormienti, il tempo c’è, ma il ”Risveglio” deve avvenire entro il 16 dicembre prossimo
Poco chiare le norme che regolano il provvedimento della fagocitizzazione delle somme depositate su conti non movimentati da oltre dieci anni.
A parte che non si comprende cui prodest  estinguere quei conti dormienti ed  appropriarsi di quelle somme, sembra che il provvedimento a salvaguardia dall'incidente della perdita sia artificiosamente articolato p'er trarre in inganno la maggior parte dei legittimi proprietari.


pag 29 - Ventimila euro spariti da un deposito postale

Ormai è guerra dichiarata fra gli Istituti di deposito ed i truffatori telematici. La lotta è aperta, ma non sembra che gli esiti siano soddisfacenti.
Intanto tutto ormai si avvia verso le operazioni telematiche ed il contante, così come anche gli assegni di conto corrente, sono in declino.
Non sappiamo suggerire nulla a difesa dei nostri conti correnti, ma certamente non ci si può dichiarare tranquilli al cospetto di episodi come quello di Cosenza, che purtroppo non è l'unico.
pag 30 - Ilaria, 11 anni e una mira infallibile
Una bambina di soli 11 anni dalla mira infallibile e dalla mano ferma si è aggiudicata con il punteggio di 50/50esimi una gara di tiro alla pistola pneumatica, dando scacco anche al campione italiano (ex tiratore sceto dell'esercito) che ha realizzato SOLO 49/50esimi!
pag 30 - Sorprende i ladri in casa, li fotografa col cellulare e vengono arrestati dai CC
Ottima idea quella di fotografare i ladri per offrire l'inoppugnabile prova ai Carabinieri!
Ma, leggendo la notizia che pubblichiamo appresso, temiamo che ad essere condannato potrà essere il derubato che ha osato violare ... la privacy dei ladri!
pag 30 - A Trento persino per riprendere i propri figli con video o foto nelle piscine comunali ci vuole l’autorizzazione!
Attenti a fotografare i vostri figli in luogo pubblico! se nell'obiettivo entra anche un estraneo, siete punibili per violazione della privacy.
Questo è quanto succede a Trento in una piscina comunale ove si fa necessità di richiedere autorizzazione a fare foto.
Ma ... con che autorità la direzione della struttura rilascia l'autorizzazione? noi presumiamo che dovrebbero essere gli eventuali "capitati" nel campo visivo dell'obiettivo a dover rilasciare liberatoria. ... in parole povere, mi pare che sia stia giungendo alla follia!
Sarà presto proibito guardare in faccia la gente?
pag 31 - Nella scuola torna il temutissimo voto in condotta!
La reintroduzione del voto in condotta che è condizionante agli effetti dell'ammissione agli esami o alla promozione dell'alunno, ci sembra una ottima iniziativa per reinserire il principio che la condotta e propedeutica ANCHE al profitto vero e proprio.
Potrebbe essere uno degli elementi validi per far capire ai giovani che non tutto si può fare nella vita e che il rispetto per gli altri, che siano professori, superiori, adulti o semplicemente più giovani è alla base della convivenza civile.
pag 32 - Baby gang massacra di botte due ventenni e devasta la loro casa
Forse se questi giovani avessero avuto inculcvato il principio del rispetto per gli altri, non si sarebbero macchiati di questo reato che per loro può essere sembrato "l'esercizio di un loro diritto", per molti che preferiscono mettere la testa sotto la sabbia una bravata giovanile, per chi vuole ragionarci seriamente sopra un atto delinquenziale che avrà una sicura escalecion fino a portare a reati e conseguenze ben più gravi
pag 33 - Un insolito ma incondizionato amore è “scoppiato” fra il nordico Giuseppe Berto e la Calabria
Un amore travolgente che ha colpito improvvisamente il grande scrittore veneto che ha preferito lasciare tutto e tutti in quel di Roma ove ormai risiedeva per stabilirsi nell'allora deserto promontorio di Capo Vaticano, nei pressi di Tropea, e dove ha trascorso i suoi ultimi anni guardando il mare, le valli verdi della zona ed il faro che spargeva la sua luce in aiuto dei naviganti.
pag 34 - Venduta la storica stazione ferroviaria “Campo Marzio“ di Trieste
Più che una semplice stazione ferroviaria era un simbolo! Era il capolinea da cui sono partiti migliaia di di sferraglianti convogli trainati prima da sbuffanti locomotive verso Vienna e le mitiche città d'oltre Alpi e verso la Croazia ed i paesi ad est di Trieste.
Da qui partiva la famosa ferrovia Transalpina che univa l'Italia al resto del mondo europeo ed asiatico.
Oggi, per merito di un gruippo di ferrovieri pensionati, ospita uno dei maggiori musei delle ferrovie europeo. Un pezzo di storia che, si spera, non vada disperso dalla nuova proprietà.
pag 35 - Giovane donna albanese, sposa da un mese, viene arrestata per omidicio
Il matrimonio è sempre e comunque un gran salto nel buio, ma deve essere stato addirittura un salto in una ... foiba per l'autotrasportatore riminese che ha sposato una giovane donna dell'ex Iugoslavia e dopo meno di un mese ha visto bussare i Carabinieri alla sua porta per arrestare la moglie ricercata per omicidio.


pag 35 - Fidanzato da 11 anni, sull’altare dice no!

Non è mai troppo tardi, diceva in TV il buon maestro Manzi, ma questo signore ha atteso forse un pochino troppo prima di decidersi che ... non era deciso a sposare la fidanzata con la quale viveva da ben 11 lunghi anni.
Tuttavia la fidanzata in quanto a pazienza sembra debba entrare nel librone dei Guines dei Primati avendo dichiarato: "Aspetterò, gli passerà"
pag 36 - Ingegnere disoccupato (36 anni) chiede “la paghetta” al padre
Non si può certo dire che questo ingengere 36enne tema di essere definito un "bamboccione"!
Infatti non ha esistao a citare in giudizio e presentarsi al cospetto di un Giudice del Tribunale il proprio padre che si rifutava di corrispondergli ... la paghetta
pag 36 - Sposo inglese prende cognome della sposa
Quando il Legiglatore ha redatto la nuova norma in vertù della quale i figli possono optare indifferentemente per assumere il cognome del padre o della madre, non crediamo supponesse che un signore avrebbe voluto operare tale scelta assumendo lui il cognome della consorte.
pag 37 - Matrimoni sempre peggio, boom degli affidi condivisi

pag 37 - Divorzio: Assegno mantenimento anche se la moglie è ricca

Una esplosione di divorzi e separazioni sta minando la vita coniugale in Italia.
La materia del contendere è, oltre al volersi riappropriare della libertà, anche il quantum che costituisce l'assegno di mantenimento in quanto spesso viene sostenuto che il coniuge è più agiato di colui che dovrebbe pagare per essere stato il coniuge soccombente.
La sentenza della Cassazione adesso taglia la testa al toro.
pag 38 - Stretta decisa su uso cellulare al volante e conseguimento patenti di guida
Troppi morti  a causa della distrazione generata dall'uso del cellulare mentre si è alla guida di un veicolo.
Troppi morti per guida in stato di ebrezza o sotto gli effetti devastanti di droghe.
Troppi giovani che hanno ottenuto la patente di guida non avendo mai fatto un sol minuto di guida in autostrada o in condizioni di difficoltà quale nebbia o buio.
Ed allora ben venga l'inasprimento delle pene e l'assoluta "tolleranza zero".
pag 39 - Il Ministro Mariastella Gelmini al centro delle polemiche dopo le sue affermazioni sulle differenze fra aree geografiche

pag 41 - «Non rubiamo niente a nessuno» -Parla una delle quattro presidi calabresi attaccate dalla Lega Nord

Purtroppo è invalso l'uso di non valutare le cose obiettivamente, ma di decidere (chi è predicato a farlo) in base a "dicitur" e luoghi comuni. Paree che in questo incidente sia caduta anche il Ministro Gelmini.
Comunque queste sortite avventate non possono che gettare ombre su chi lavora seriamente anche pagando prezzi altissimi quale il vivere lontani dalle proprie famiglie e dai propri affetti.
pag 42 - Bagnasco afferma: “La chiesa può partecipare alla res publica”
Interessante discorso del Cardinale Bagnasco alla cerimonia di apertura del  meeting di Comunione e Liberazione a Rimini.
Il prelato ha chiarito che la Chiesa, pur dovendo curare l'anima, non può estraniarsi alle cose terrene per cui ha il diritto di "dire la sua" anche se senza  interferire nell'operato dello Stato.
E' la prima volta che un soggetto "estraneo" e per di più un prelato, viene invitato all'apertura del meeting
pag 43 - Qualcuno tenti di fare ragionare i leghisti sempre più “eccessivi”
Assistiamo ogni giorno a sortite cervellotiche di molti rappresentanti del Carroccio con in testa il "grande capo" senatore Umberto Bossi.
Diciamo che ormai quasi ci siamo abituati e diamo a fatti e parole l'importanza intrinseca che meritano.
Tuttavia quando è troppo è troppo ed ormai ci si sta avviando verso il superamento del borso ... per cui presto il vaso trboccherà con conseguenze che potrebbero portare grave danno all'Italia ed agli italiani.
Qualcuno provveda a frenare questi signori che pare la notte non dormano per studiare un evento traumatizzante da mettere in essere il giorno dopo, danneggiando oltretutto anche quei leghisti saggi che realizzano operazioni serie e concrete per il conseguimento del bene collettivo.
pag 44 - Il GUP l’assolve, ma risulta agli arresti domiciliari per cui rischia di tornare in galera per ... evasione!
Effetti dello scollamento fra i vari uffici delle Procure della Repubblica. Intanto il danno al cittadino viene creato!
pag 44 - Il caso Franzoni: Impossibile sfuggire al tribunale dell’inconscio
La giustizia dei Tribunali si è conclusa fra uno sconto ed un atto di comprensione, ma la sua coscenza l'assolverà? Non sarà una sentenza facile anche perchè il "suo processo intimo" non verrà mai archiviato e la "sua" sentenza non sarà mai assolutoria.
pag 45 - Toghe lucane, l’inchiesta è chiusa Sono trentatré le persone coinvolte
Una sola domanda vorremmo porre: aveva ragione De Magistris?
pag 46 - Anziana morta dopo lo scippo : omicidio preterintenzionale!
La morte conseguente ad uno scippo a persona anziana a nostro avviso non può essere ritenuto omicidio preterintenzionale.
Sarebbe come dire; ha sparato fra la folla ma non voleva uccidere, perciò è omicidio preterintenzionale!
pag 47 - Brutto gesto di Bossi contro Inno Nazionale non configura reato ministeriale (??)
Avete mai sentito parlare di "Lana Caprina"? eccone un esempio!
pag 48 - Sedicenne tolto alla madre perché milita in Rifondazione Comunista
Una sentenza aberrante che denuncia un inequivocabile episodio di razzismo politico (noi non siamo di Rifondazione Comunista .... anzi !)
pag 49 - Ubriaco cade con la bicicletta e rischia il ritiro della patente!
Attendiamo di pubblicare che un tizio si ubriaca e gli viene revocata la Laurea!
pag 49 - Nel 1977 «Polanski mi violentò a 13 anni, lo perdono»
Non condividiamo il perdono della signora dal momento che non si tratta di un reato a querela di parte, ma lo stupro di minore è un reato perseguibile d'ufficio per cui il "perdono" dell'interessata non può annullare il reato che, peraltro, mi pare, non si prescriva nemmeno.
pag 50 - Il Mig libico e il pilota morto due volte

pag 52 - Il pilota era sicuramente morto da oltre dieci giorni

Tutto fa pensare che il Mig libico cadde in concomitanza con l'abattimento del DC 9 Itavia che da Bologna portava circa 90 persone a Palermo.
Pare che il Mig, per sfuggire ai radar ed ai caccia inseguitori, si sia "nascotoso" nel cono d'ombra del DC9.
Tutta una lunga serie di "fatti misteriosi" messi in essere dalle Autorità Italiane (restituzione dei rottami e della salma senza operare una autopsia e rilevamenti sui rottami stessi, medici dell'ospedale di Crotone trasferiti e, pare, invitati a ricordare meglio ... radar in manutenzione in momenti contemporanei, addetti ai radar colpiti dalla maledizione di Tutankamen per cui muiono in incidenti misteriosi a ritmo impressionante, fanno suppore che aleggia un mistero e che tutte le indagini cozzino contro un muro di gomma che non si riesce a squarciare.
pag 53 - Il Mistero di Emanuela Orlandi

pag 56 - E’ rimasta parcheggiata 13 anni nel parcheggio di Villa Borghese, in pieno centro di Roma, la BMW del sequestro Orlandi?

Un giallo è sempre permeto dal mistero, ma questo di Manuela Orlandi èrappresenta tutta una scatola cinese di gialli nel giallo: una specie di matrioska di gialli.
Ma nella sua enorme essere intrigante e complessità, stranamente diviene improvvisamente di una chiarezza e semplicità disarmante! ... elementare Watzon!
pag 57 - Filoborbonici alla commemorazione di Pontelandolfo

pag 58 - Troppi i negazionisti antigaribaldini sarebbe bene “semplificare” meno...

Ancora un querelle fra pro Garibaldi e contro Garibaldi. Una specie di tenzone con argomentazioni a favore e contrarie.
... pertanto non resta che lasciare la parola agli storici (che ovviamente vedranno il problema daparte della loro ottica) e meglio ancora al tempo.
Npoi ci poniamo la domanda semplice, ma significativa: fu vera gloria?
pag 59 - Gli extraterrestri esitono?   di Leonella Cardarelli
 
Pare che antichi studi abbiano accertato in maniera inequivocavile l'esistenza di soggetti extraterresti dotati di intelligenza progredita
VIGNETTOPOLI ed il suo affascinante mondo:
pag 61 - Quanto costa alle donne essere belle?
Una intervista di Silvia Vimercate alla fashion designer Marina Mansanta
pag 65 - Edizioni Damiano Shopping

pag 66 - Le Edizioni Damiano anche su Second Life

pag 67 - La vetrina


arrivederci al prossimo mese!