Fromo Editore - Rosarno (RC) Italy


Periodico attualità, storia e cultura - Rassegna stampa mass media nazionali e regionali
 

Reg. Tribunale di Palmi (RC) nr. 01/05 (fasc. 183/05) del 28/4/2005-2/05/2005 - Fromo Editore - Rosarno (RC) casella postale 77 tel. 333 6793434 - fax 0966 ........
www.sosed.eu
Sommario Ottobre   2 0 1 0


--- > *Clicca QUI per caricare ed aprire il numero completo

 ---> * se invece vuoi aprire solo un articolo clicca sul titolo dell'articolo  che ti interessa riportato sotto

pag. 1-4 COPERTINA, Organigramma - Sommario
 
E d i t o r i a l e: di Franz Rodi-Morabito
Pag 5 - Celebriamo un errore 150 anni o ci dicono bugie?
Qualcosa non quadra fra i discorsi ed i fatti; ci dicono che l'Unità d'Italia è una grande conquista e ne celebriamo i 150 anni con grande dispendio di mezzi (e di soldi) e poi ci viene detto che il federaliasmo fiscale sarà un toccasana per i mali economci che affliggono la Nazione e le stesse Regioni.
Chi mente?


Pag 6 - Rosarno: Elezioni del 28 novembre prossimo

Pag 7 - A destra aspettano tutti l’ Udc

Pag 7 - Udc, Versaci: “A breve la scelta”

Gran confusione a Rosarno in campo politico-amministrativo. Si deve votare il prossimo 28 novembre per l'elezione del Sindaco e della squadra che guiderà la Città nel prossimo futuro, ma ... ancora tutto è confuso ed in mens dei


Pag 8 - Al via il federalismo fiscale Scatta la grande rapina al Sud

Ne abbiamo parlato nell'editoriale in quanto si blatera da più parti che il Federalismo Fiscale sarà la salvezza delle economie Regionali sopratutto le più disagiate (quindi il meridione).
Invece, pare, che sia un ennesimo scippo ai danni del Sud


Pag 9 - Migrantes: Containers per ospitare i lavoratori

Arriva la stagione dei raccolti, torneranno nella Piana di Rosarno i "migrantes", si riproporranno i problemi logistici ed occupazionali di sempre.
Avremo una nuova sommossa? la popolazione della Piana dovrà continuare a sentirsi additare al pubblico disprezzo quale sfruttatori e razzisti?
Le Istituzioni tornano a parlare di sistemazioni decenti, ma lo hanno già fatto in passato e poi è stato tutto  puntualmente disatteso.
Un polverone mediatico e politico prima che tutto tornasse nella calma piatta (ed indecosroso) del'ante rivolta.
Da dire inoltre che a scegliere il luogo dove ospitarli, l'Ente Sila, sono state proprio le autorità l'anno prima e la stessa "Rognetta" è di proprietà del Comune di Rosarno ed è unbicata in pieno centro abitato, sulla SS 18, a fianco ad un liceo per cui ogni santo giorno le  autorità vedevano lo scempio abitativo dei migrantes


Pag 10 - L’Istituto Agrario di Palmi ospita un interessante convegno sul fotovoltaico

L'antico e prestigioso Istituto Professionale di Agraria di Palmi (RC) ha ospitato un convegno della Provincia in cui si sono illustrati i vantaggi e le possibilità di realizzare impianti di pannelli fotovoltaici a costa pressochè ZERO per il committente privato.
Ha illustrato il bando l'Assessore all'ecologia ed Ambiente della Provincia di Reggio Calabria con a latere un assessore in carica della maggioranza ed uno della minoranza.
Agricoltura:
Pag 11 - Ripristinare le agevolazioni fiscali
Incuranti della forte crisi che sta strozzando il settore, con scarso senso di responsabilità, vengono abolite le agevolazioni fiscali sui contributi agricoli.
Inutile stringere le maglie del laoro nero se poi le aziende non sono materialmente in condizione di pagare giusti salari e contributi (salati!).
Non restano che due sole alternative possibili: o lavoro nero e sottosalario o abbandonare la coltivazione dei campi e la raccolta dei prodotti cadendo sotto le grinfie di Equitalia che, per tasse non pagate anche di esiguo importo, iscrive ipoteche sui cespiti e mette all'asta le proprietà e tutto assenza nemmeno notificarlo agli interessati che si trovano ipotecati senza saperlo.


Pag 12 - “Cacciatori rispettare gli agricoltori!”

Tutto il rispetto per i cacciatori (attività che personalmente non condividiamo) ma va considerato che questi non sono i padroni assoluti delle terre di altri.
Avere una licenza di caccia nn significa avere ampia licenza di scorazzare!
Non è possibile che il cacciatore creda di avere libero ingresso e libertà di operare senza avere il minimo rispetto per i proprietari dei terreni, per il lavoro di un anno e possano sparare ovunque anche in presenza di colture  in atto ed addirittura di frutti pendenti.


Pag 13 - Una crociata contro il meridione?

Pag 13 - Brunetta insulta definendo la Calabria “zavorra”

Pag 14 - La Martini “scimmiotta” Brunetta e spara a zero contro la Calabria!

Pare che il mondo politico di maggioranza si sia scatenato contro il meridione e particolarmente contro la Calabria. Molti "big" politici si esibiscono in affondi a suon di machete prontamente emulati da altri politici che altro non attendono che "sparare con alzo zero" contro il Meridione d'Italia.
Bossi vuole e tutti ossequiosi fanno.
Pag 15 - Un “grande fratello” spia gli automobilisti sulle strade

Pag 16 - Sappiamo come funziona un “tutor”?

Nuovi sistemi, altamente sofisticati messi in essere per operare un controllo sugli automobilistici che infrangono le leggi sulla velocità.
Ogni giorno è una guerra che si combatte sulle strade con morti (sopratutto giovani)  sempre dovuto as velocità, alcool e droghe
Condividiamo questo inasprirsi dei controlli finalizzato NON a batter cassa, ma a salvare vite umane.
Sarebbe auspicabile il ritorno alle auto-civetta


Pag 17 - Ancòra soppressione di treni dalla Calabria verso Roma

Pag 18 - Rfi abbandona il porto di Gioia Tauro -  Arrivano gli austriaci?

Malgrado le parole rassicuranti i fatti sono decisamente inequivocabili: Rfi trascura la Calabria e tende sempre più ad impoverirla di treni a lunga e media percorrenza.
Anche i collegamenti con il porto di Gioia Tauro sono stati dismessi da Rfi e, pare, che sia  una società austriaca a voler subentrare
Malasanità:
Pag 19 - Messina, lite e botte tra medici in sala parto: gravissimi la mamma e il bambino

Pag 19 - Le liti fra personale medico in sala operatoria non sono novità!

Pag 20 - Messina, ancora malasanità

Pag 20 - Neonato muore nell’incubatrice

Pag 21 - Ormai è un bollettino di guerra: dalle Alpi alle ... piramidi è malasanità!

Pag 21 - «Io le finanzio 150.000 per uno specializzando, lei mi passa        i malati»

Una ondata di episodi gettano ombre nere sul sistema sanitario, MA SOPRATUTTO sul molto personale medico e paramedico che sembra abbiamo dimenticato "il giuramento di Ippocrate" per mettere l'attività a loro beneficio quanto più possono.

... e buona sanità:

ma senza fare di tutte le erbe un i non possiamo disconoscere che contrapposto a questa schiera di negativi esiste una larghissima fascia di medici e paramendici che operano con coscenza e competenza e, spesso, in condizioni logistiche penalizzanti

Pag 22 - Rendiamo tranquillità ai bravi medici e paramedici!
Il clima di sfiducia generalizzata che si è instaurato fra il personale medico ed i pazienti non contribuisce certamente a far lavorare con serenità gli addetti ai lavori, timorosi sempre che un eventuale sbaglio (siamo tutti umani!) o un presunto tale li porti dritti sul banco dei Tribunali


Pag 22 - Il dono prezioso della piccola Idil

La nascita della piccola Idil che è stata fatta nascere e crescere nel grembo della madre che era già in coma da mesi, è un vero caso di alta professionalità per i Medici e Paramedici italiani


Pag 23 - Genitori in rivolta: a scuola i bimbi hanno paura del “burqa”

L'uso del "burca" o di altri similari accessori oltre ad essere proibiti dalle leggi italiane, sono ragione di paure e di traumi psichici nei giovanissimi scolari di molte scuole.
Significativo il caso  del Lazio dove i bambini in lacrime, si rifutano di andare a scuola a causa della "signora nera" che è la moglie dell'Iman del luogo e che accompagna la sua bambina in quella scuola.
Non basta che i propri usi e costumi lo vogliano nei loro paesi di origine, perchè pensate cosa succederebbe se i Papà della foto nell'articolo ... accompagnassero a scuola, in Italia i propri bambini nei loro costumi tradizionali


Pag 24 - Ciao, indimenticabile Ferribotte

Anche Tiberio Murgia, l'idimenticabile "Ferriboat" della serie di film dei Soliti Ignoti, ci ha lasciato.
Sardo di nascita era stato scelto dal regista per impersonare un siciliano doc.
Miss Italia 2010
Pag 25 - La più bella d’Italia 2010 è Francesca Testasecca

Pag 26 - Giallo a Miss Italia 2010: Miss Lazio  tacciata di essere una “trans”

A Sslsomaggiore è stata eletta la giovane e bella Francesca Testasecca.-
Quest'anno fra le fila delle concorrenti tutte belle e "stangone" è scoppiato un giallo a causa di un malevolo cicaleccio relativamente a Missa Lazio per la quale qualche giornalista ha messo in giro la voce che fosse un "trans".-
Chiaramente si è creato subito molto subbuglio, molte parole, e tante lacrime da parte della bella Miss Lazio.
Pag 27 - ... la foto del giorno
Simpatico cartello esposto da un un buontempone sull'uscio del  proprio esercizio artigiano (sicuramente dopo avere fatto i dovuti scongiuri)


Pag 28 - Dopo 43 anni le viene comunicato che il padre l’ha disconosciuta

La burocrazia non ha confini! Adesso per questa signora si è creata una situazione veramente incresciosa e difficile che non vediamo come può essere sanata e chi affronterà le ingenti spese per porre rimedio.


Pag 29 - Bossi non ha più liniti ed insulta i romani definendoli ”porci”

Ormai non ci sono freni per "il senatur"! fra il serio ed il faceto offende tutto e tutti.
Ma perchè non dovrebbe poi farlo? tanto NESSUN mediridionale, oltre che lamentarsi, non va oltre.
Qualcuno dovrebbe mettere mano alla penna e sporgere una denuncia


Pag 30 - Denunciato il titolare di una ditta di inerti per lo sfruttamento abusivo di una cava ricadente in zona protetta.

Nell'aerea di competenza del Comando della Forestale della Provincia di Vibo Valentia continua l'opera inistancabile di controllo del territorio e di repressione delle azioni fuori Legge


Pag 31 - Gi antichi mestieri artigianali calabresi quasi scomparsi

La Calabria vanta da sempre una antichissima tradizione industriale (ormai distrutta dopo l'Unità d'Italia) e soprattutto di artigianato che spesso ha sfiorato, quando non è entrato addirittura ed a pieno diritto nel campo delle opere pregiate.
In questo "viaggio" la collega di Calabria Ora rispolvere i ricordi di "mestieri" ormai quasi dimenticati o proprio spariti
Pag 33 - La storia di Gioia Tauro passa dal negozio di Anastasio
La storia di un paese o di una città può passare attraverso una miridae di fatti o personaggi.
E' il caso della Città di Gioia Tauro che attraverso la storia della famiglia Anastasi, presenta uno spaccato cittadino nel tempo ed una vasta fetta di storia della Città
Pag 34 - Calciatori: in Italia sono semi-dei pagati a suon di miliardi, all’estero li rifiutano
In Italia li consideriamo "semidei" scesi (bontà loro) su questa terra per accettare, con molto sussiego e finti disgusti, milioni di euro (miliardi delle vecchie lire!).
Poi vanno all'estero e questi "miti" vengono rifutati perchè svogliati e poco interessanti.
L'Italia evidentemente oltre che riempirli di denaro, li riempie di onori e li impoverisce di dignità!
Quanti "acquisti" a suon di miliardi di giocatori stranieri, una volta venuti in Italia sono divenuti dei veri "brocchi"?
Un esempio per tutti? Ricordate il giapponese che fece faville ai mondiali che dopo, comprato dalla Reggina, fu una frana? e quello fu solamente uno dei tanti.


Pag 35 - Autista di autobus urbano picchia a sangue un  passeggero di 78 anni

Ormai dobbiamo convincerci che è in atto un imbarbarimento dei costumi che ci porta a livelli infimi. Questo episodio (uno dei tanti sulle strade italiane) ha dill'incredibile, ma purtroppo è vero

La Storia

Pag 36 - La spedizione dei fratelli Bandiera!
Una bella pagina di storia che spesso viene dimenticata e quasi nessuno più ne fa menzione - Questo gruppo di patrioti venuti dal veneto furono catturati e fucilati nel Vallone di Rovito nei pressi di Cosenza

I Grandi Misteri

Pag 38 - 15enne esce di casa per andare al mare e sparisce nel nulla!

Pag 39 - Ormai le coincidenze «sono davvero troppe» - I dubbi degli inquirenti - Il ritrovamento del telefonino, privo di batteria e scheda Sim, presenta eccessive stranezze

Pag 40 - Lo zio confessa l’omicidio, ma genera seri dubbi

Pag 41 - Una inspiegabile caduta di stile di Federica Sciarelli

Una brutta storia che ha tenuto con il fitato sospeso l'intera Italia e che, purtroppo, è finita nel modo peggiore per due versi: la morte della giovanissima e per l'autore dell'omicidio che è stato lo zio.
Una considerazione va fatta poi sull'operato della collega Federica Sciarelli che conduce da anni "Chi l'ha visto?", la popolare trasmissione di Rai 3.
E' stata sempre una conduttrice attenta, delicata e premurosa, è stata sempre "donna" prima di essere giornalista, ma è incorsa in una "buccia di banana" in occasione della diretta TV dell'altra sera quando ha comunicato in diretta televisiva alla Madre della ragazza che era stata uccisa e stuprata proprio dallo zio che era il padrone di casa dove la Madre si trovava per la diretta televisiviva.
Comunque ... erarre umanum est ... !


Pag 42 - Fibrocento, urge un intervento

Si parla di ecologia, di fonti rinnovabili, di salute pubblica, ma non pare che il fibrocemento che domina i tetti dell'80% delle nostre città impensierisca i cervelloni della politica e dei Ministeri competenti.
E' vero che si parla di sostituzioni (che in alcunio casi pare debbano presto essere imposte) ma nessuno si preoccupa del fatto che bonificare un tetto in fibrocemento costa una vera fortuna per quanto concerne lo smaltimento, il cui costo spesso supera il costo dell'impianto del nuovo tetto.
Si dovrebbe pensare a degli incentivi in euro che possano coprire quantomeno la rimozione e lo smaltimento, lasciamdo al povero cittadino l'onere di aver utilizzato un materiale che negli anni 70 sembrava essere il toccasana e POI divenne la peste bubbonica

Notizie in breve e/o curiose

Pag 43 - L’appartamento piu piccolo del mondo!
... pare che l'utilizzo dell'apparttamento debba avvenire "in verticale" e si debba dormire appesi al soffitto invece che sdraiati
Pag 43 - Qualità dell'aria nelle nostre città: L' Italia maglia nera nell’Ue - Torino la più inquinata in Italia e la seconda d'Europa
La situazione dell'aria che respiriamo è ben lontana dal lascirci tranquilli.
Pag 44 - Il pappagallo faceva da palo
Il "genio criminale " ... non ha limiti
Pag 44 - Produci carburante facendo Pipì
E' un riscatto per gli incontinenti renali che saranno i nuovi "petrolieri" del futuro!


Arrivederci al prossimo numero