Fromo Editore - Rosarno (RC) Italy


Periodico attualità, storia e cultura - Rassegna stampa mass media nazionali e regionali
 

Reg. Tribunale di Palmi (RC) nr. 01/05 (fasc. 183/05) del 28/4/2005-2/05/2005 - Fromo Editore - Rosarno (RC) casella postale 77 tel. 0966 773455 cell 333 6793434 -
www.sosed.eu
Sommario Dicembre  2 0 1 0


--- > * Clicca QUI per scaricare ed aprire il numero completo in formato Pdf

               Questo numero contiene articoli che parlano di ...

pag 1-4 -Copertina . Organigramma testata, Indice

Editoriale di Franz Rodi Morabito

Pag 5 - Offrire al mercato quello che chiede e non viceversa, ma ... est modus in rebus!
Elezioni comunali a Rosarno
pag. 6 - Tripodi e Saccomanno al ballottaggio per  il nuovo Sindaco della Città pianigiama

pag. 7 - Risultati dopo  iI 1° turno

pag. 8 - Saccomanno choc! Basta, troppi veleni, accuse ed offese personali, mi ritiro dal ballottaggio del prossimo 12 Dicembre

pag. 9 - Elisabetta Tripodi dal palco lancia la sfida sui programmi ed invita l’avversario a desistere e confrontarsi

pag. 10 - Marcia Indietro: Saccomanno non si ritira e continua la sua corsa a Sindaco!

Una campagna elettorale per l'elezione del nuovo Sindaco della Città di Rosarno che era partita sommessa e, cosa che faceva molto piacere, in un clima di correttezza e rispetto reciproco fra i candidati.
Improvvisamente l'attacco di uno dei contendenti ed i reiterati attacci giornalisti (per la verità molto poco ortodossi e privi di deontologia) hanno deteriorato gli ambienti e si è giunti a livelli veramente da lavatoio.
pag. 11 - Cosa chiedono gli agricoltori a chi sarà il nuovo Sindaco? Aspettative, speranze e proposte
Gli agricoltori si attendono dal nuovo Capo di Palazzo San Giovanni che, fnalmente si voglia rivolgere a loro ed alla importante branca dell'agricoltura, capito principe dell'economia rosarnese, la propria attenzione per poter risalire la china e togliersi da sotto il giogo di pochi "soggetti" che fanno il bello ed il cattivo tempo ed a cui tutti debbono ob torto collo soggiacere: bere o affogare!
pag. 12 - Auto piomba su un gruppo di  ciclisti domenicali: sette morti
Un episodio luttuoso incredibile ha stronzto la vita di ben sette stimati professionisti della Calabria, rei avere l'hobby comune della gita domenicale in tenuta da ciclista.
Il gruppo era composto da nove persone di cui due s sono salvati anche se hanno numerose fratture in tutto il corpo.
Qualcuno, normalmente facente parte del gruppo domenicale da anni, si è salvato perchè a causa della pioggia li ha salutati alla partenza e si è ritirato!
Alluvione
pag. 13 - I veneti possono dirlo (e farlo) ai calabresi non è concesso pena incorrere nel reato di “disubbidienza civile”!

pag. 13 - Basta! non paghiamo  le tasse!

Dopo i tremendi danni sia in quanto a vittime che alle colture ed alle case provocati dalle pioggie torrenzioali in varie regioni italiane (dal Veneto alla Calabria) molte sono state le promesse da parte dei politici e dello Stato.
Ma poichè altre calamità hanno generato simili "parole" nienteff'atto deguite da fatti concreti, gli alluvionati veneti hanno dichiarato che non pagheranno le tasse se lo Stato non manterrà le promesse di intervwenire per ricostruire.
Agricoltura
pag. 14 - L’olio extravergine d’oliva compie cinquant’anni  ma la sua produzione in Calabria  rischia di scomparire
Sono trascorsi 50 anni da quando l'olio di uliva ha avuto il riconoscimento della dicitura "olio di Oliva extravergine".
Adesso per una serie di disattenzioni (o di visioni ed interessi deviati) da parte di personaggi delle stanze dei bottoni, l'olio di uliva extravergine calabrese, rischia di scomparire.
Questa la pubblica denuncia della Coldiretti nazionale
Aimentazione
pag. 15 - Gli insaccati: sappiamo cosa compriamo?
Quando acquistiamo salumi ed insaccati, pur siamo certi dfdella bontò e serietà delle ditte produttrici, ignoriamo che alcuni prodotti, necessari per la conservazione delle carni, sono alla lunga nocivi all'organismo o sospettati di essere tali per cui ancora in corso analisi e sperimentazioni a medio/lungo termine.
Iniziano a spirare venti dal Sud
pag. 16 - Inizia da Lametia Terme il riscatto del Sud?

pag. 17 - Comincia a spirare “il vento del Sud

Nessuno vuole (ormai!) la scissione dell'Italia, ma la separazione che non si può negare esiste fra il Nord ed il Sud minaccia seriamente i rapporti fra le due popolazioni.
Nasce pertanto uh movimento "pro Sud" che non vuole essere contro la Lega Nord, ma semplicemente essere una corporazione Sud che possa dialogare ad armi pari con la lega Nord
pag. 18 - Rifiuti in Calabria:  anche qui è emergenza!
Il mondo è invaso dai rifuti solidi urbani e lo è da anni (ricordate negli anni '60 le navi con la spazzatura di New Yorck che giravano il mondo senza trovare accoglimento in nessuna nazione per poter scaricare?).
Oggi il problema è più dietro l'angolo e la Campania ha vissuto e vive i problemi che tutti conosciamo.
a se sparta piange Atene non ride per cui anche la Calabria, la Sicilia ed altre regioni vivono lo stesso gravissimo problema.
pag. 19 - Energia alternativa: cosa succede         in Calabria?
Indubbiamente il Mondo si è accorto che oltre al petrolio (che peraltro pare sia in esaurimento) vi sono altre possibilità produttive di energia per cui ha rivolto il naso in su ed ha scoperto il Sole, il Vento e ... le biomasse.
Sono tutte fonti validissime di produzione di energia pulita per cui tutte le nazioni si sono buttate nell'impresa.
Molte, anche in Italia, le Regioni che hanno realizzato produzioni importanti di energia da biomassa, di eolico o hanno ricoperti enormi spazi ed intere pareti di grattacieli con pannelli fitovoltaici.
Molte, dicevamo, ma non tutte! infatti in Calabria è partita la produzione di biomassa e quella dell'eolico, ma non riesce a partire quella da energia fotovoltaica.
In tutta la Calabria sono decine io progetti pronti, am quelli realizzati o in via di realizzazione sono veramente pochissimi.
Come mai?
Comincia la concorrenza per Trenitalia
pag.  20 - Arenaways, debutta il suo primo treno privato!

pag.  21 - A dare il fischio di partenza al convoglio la giovane siciliana Laura

C'era una volta ... no, signori non è una favola, ma effettivamente c'era una volta le Ferrovie dello Stato che poi divenne Trenitalia divenendo una "mista" ma che continuava ad essere la sola a far viaggiare su ferro e su gomma il popolo italiano!
Poi ... qualcuno, incoraggiato dalla liberalizzazione della telefonia ed da altri settori una volta appannaggio assoluto dello Stato, come le Poste e telecomunicazioni, comncxiò a parlare di ferrovie private (prima solo alcune linee erano quasi private come la Calabra-Lucana e Circunvesoviana  (quasi sempre a scartamento ridotto per cui viaggiavano in "sede propria").-
Nascono così alcune società private che si ergono a futuri vettori nel campo dei trasporti ferroviari.
Entità piccole e grandi, ma in questa corsa la spunta una piccola società, la Arenaways, che ha fatto soffiare ad un leggiadra fanciulla in un oggetto metallico producendo un fischio che ha dato la partenza a Torino al primo treno Torino Milano.
Speriamo che i futuri vettori non facciano come le compagnie telefoniche e le Assicurazioni che invece di creare concorrenza fra loro hanno fatto cartello ed il dannegiato rimane sempre il cliente.
pag.  22 - Trenitalia continua ad operare soppressioni di treni al Sud e le Ferrovie regionali sono fatiscenti
Una situazione che va sempre maggiormente deteriorandosi quella dei trasporti su rotaia nel sud.
Adesso si paventa anche la chiusura delle Ferrovie Regionali per cui si torna indietro di oltre un secolo
Sports nuovi
pag.  23 - Giulia Cavallaro, studentessa 19enne di Pizzo Calabro sulla vetta euoropea del Kickboxing

pag.  23 - Cosa è il Kickboxing ?

Una fanciulla 19/enne di Pizzo calabro è la insospettabile campionessa mondiale del tremendo sport che per virulenza e violenza non crediamo abbia qualcosa che lo superi.


pag.  24 - Addio maestro Pregadio

Un commosso addio al simpatico maestro Pregadio, che con la sua bonomia, il suo fare sornione ed il visetto arguto ... ha fatto da spalla al grande Corrado affiancandolo ne "La Corrida".
Negli ultimi tempi era particolarmente afflitto perchè la Fininvest a causa dell'età avanzata gli aveva affiancato un "aiuto" giovane.
pag.  25 - Non sempre manca il lavoro, spesso manca quello che ci piacerebbe fare!
E' uso comune crucciarsi per la mancanza di lavoro in cui si dibattono i giovani.
In effetti una accurata indagine di un noto Istituto di analisi e ricerca ha stabilito che non manca un lavoro, ma manca il lavoro che si vorrebbe fare dal momento che ci sono una miriade di mestieri molto redditizi e campi di lavoro che soffrono di mancanza di mano d'opera
pag.  26 - «Non confondere grecanici e grecofoni» - Le “lingue minori”
Una lingua parlata e difesa orgogliosamente dagli abitanti dei paesi "greci" della Calabria
pag.  27 - ... la foto del giorno : Se cambi lingua i significati sono molto diversi!
Attenzione quando non si è padroni assoluti di una lingua, utilizzate con molta attenzione i vocaboli di lingua straniera che potrebbero essere veramente "imbarazzanti" come il nome di questo villaggio austriaco ...
incuriosisce sapere come si chiamano gli abitanti dista comunità!
Archeologia
pag.  28 - A Reggio Calabria in zona Duomo calpestiamo ogni giorno stupendi mosaici!
L'intero territorio della Città di Reggio Caabria è una miniera inesauribile di reperti archeologigi di importanta inestimabile.
Tuttavia, spesso, è mglio lasciarli ricoperti di terra che non portarli alla luce ove l'incuria li distruggerebbe in un battibaleno.
Spesso la Sovrintendenza dopo operati gli scavi, fotografato e repertato i manufatti, li fa ricoprire per preservarli.
Ecco come molto spesso si calpesta un suolo che è una miniera di storia e di arte!
La nostra storia
pag.  29 - La nave di Nino Bixio giace ancora sul fondo  del mare di Melito P.S.
E' tanto che si parla di recuperare la nave con cui Nino Bixio, vice di garibaldi, operò lo sbarco dalla Sicilia alla costa calabra.
Purtroppo la nave non toccò terra, ma si arenò ed affondo a pochi metri dalla costa.
Individuata, si pensa di recuperarla, ma ... ovviamente mancano i fondi!
pag.  30 - 150 anni addietro l’Italia è nata dalla rapina del Sud
La dibattuta questio dell'Unità d'Italia torna prepotente ed ormai è cosa indiscussa  che l'unità d'Italia perfezionatesi con lannessione del Regno delle Due Sicilie che rappresntava un buon 40% dell'intera Italia, non fu un'operazione di liberazione delle popolazioni dalle grinfie dei Borboni, ma fu una vera e propria invasione militare che mise a ferro e fuoco i territori e determino una mare di vittime che furono subito catalogati come banditi, ma era solo patrioti.

pag.  32 - Il Tribunale di Brescia ordina al Sindaco di Adro (leghista) la rimozione dei simboli del partito dai locali della scuola pubblica comunale

Una inaccettabile levata di scudi del sindaco di Adro (non nuovo ad estemporanee boutade) che aveva tappezzato i locali della scuola pubblica comunale con oltre 700 simboli della Lega Lombarda ed aveva dichiarato che lui rispondeva SOLO agli ordini del Senatore Bossi ed anessuna altra autorità centrale italiana!
I grandi misteri italiani
pag.  33 - Una bambina di 13 anni sparita nel nulla a Brembate il 26 u.s. - I Cani segugio seguono la pista fino ad un cantiere edile
Ancora una bambina sparita nel nulla! è successo non nel degradato sud (come hanno larvatamente fatto capire molti colleghi dei mass media nazionali, bensì nella progredita Brembate alle porte di Bergamo.
Ma lasciamo i pettegolezzi ed auguriamoci tutti  che la piccola atleta non abbia fatta la tremenda fine di Sarah Scazzi.
Calabresi con la "C" maiuscola
pag.  34 - Pina Amarelli, prima donna Cavaliere del Lavoro per l’imprenditoria
La "Amarelli Liquirizie" è una delle pochissime aziende italiane più antiche non solo in Italia, ma è anche fra le più antiche del mondo.
La signora Pina, erede diretta del fondatore, ha ricevuto, prima in assoluto in Calabria, il titolo di Cavaliere del Lavoro.
pag.  35 - Cilea, una passione innata per la composizione in un’epoca difficile

pag.  36 - Cilea: genio e gentiluomo!

Non un musicista, non un compositore, ma un Genio della musica.
Il Grande Cilea era nato a Palmi, cittadina tirrenica della provincia di Reggio Calabria, terra pregnia di musicisti, studiosi, poetri, scultori .
Oggi riposa a Palmi in un imponente mausoleo con realizzato da un altro grande calabrese, lo scultore Guerrisi di Cittanova (RC)


Arrivederci al prossimo numero