Fromo Editore - Rosarno (RC) Italy


Periodico attualità, storia e cultura - Rassegna stampa mass media nazionali e regionali
 

Reg. Tribunale di Palmi (RC) nr. 01/05 (fasc. 183/05) del 28/4/2005-2/05/2005 - Fromo Editore - Rosarno (RC) casella postale 77 tel. 0966 773455 cell 333 6793434 -
www.sosed.eu
Sommario Marzo / Aprile  2 0 1 1
--- > * Clicca QUI per scaricare ed aprire il numero completo in formato Pdf

               Questo numero contiene articoli che parlano di ...

pag 1-4 -Copertina . Organigramma testata, Indice

Editoriale di Franz Rodi Morabito
pag 5 - Ciò che non succede in un anno , succede in un momento!
pag 6 - Emergenza rifiuti nella Piana Allarme ancòra attuale!
Tutti i centri della Piana sono soffocati da cumuli di immondizie che non vengono prelevate. Pianambiente è accusata di poca solerzia e l'organizzazione a sua volta accusa le Autorità in un palleggiamento di responsabilità
pag 7 - Rosarno, i migranti sgomberati dai tuguri e trasferiti nei container
Sono stati sloggiati dai tuguri in cui si ammassavano in condizioni di igiene assolutamente intollerabili.
Ma fin quando potranno fruire del village di containers che già è previsto rimarranno in loco fino ai primi di maggio?
Si teme che saranno qiui dirottati i profughi da Pantelleria
pag 8 - Rosarno, intitola al compianto   prof. Francesco Nucera    un moderno laboratorio linguistico
Una figura assolutamente emblematica quella del Prof. Nucera - Un uomo eclettico che ha saputo integrarsi nella società rosarnese facendosi amara sia da giovani con cui soleva spesso giocare a pallone e nella stessa scuola che dagli adulti per le sue alte doti personali e di educatore  che con la sua tenacia ha fatto si che venisse istituita a Rosarno l'attuale Scuola Professionale per l'Agricoltura alla cui guida rimase per innumeravoli lunghi anni divenendo "Il Direttore" per antonomasia
 
pag 9 - A Gioia Tauro a passeggio fra le bellezze del retrò del mercatino di piazza dell’Incontro
Torna una bella istituzione nella Città pianigiana: le marchet au pouches che offre agli sguardi incuriositi ed ai collezionisti interessati uno speccato dell'oggettistica dei tempi passati in una affascinante carrellata retrò
 pag 9 - Gioia Tauro, dire messa in un container
Sorgerà una Chiesa nell'area portuale destinata agli equipaggi di fede Cristiana
 pag 10 -  Gioia Tauro - Il porto in crisi  ? - Mct presenta il conto ai sindacati ed alle maestranze: Assenteismo !
E' nato prima l'uovo o la gallina? l'eterno interrogativo aleggia anche sul Porto di Gioia Tauro ove da una parte i lavoratori  accusano le Istituzioni e la stessa Mct , e dall'altra la Società genovese, senza peli sulla lingua, addossa una gossa fetta di responsabilità ai lavoratori che hanno abusato di assenteismo sfrenato e senza equivalente nei portiu dell'intero mondo
pag 11 -  La Libia in guerra civile contro Gheddaffi
Anche in Libia sono scoppiate violente sommosse tendenti ad ottenere alla liberazione  dal  Rais Gheddafi.
L'Onu, con molta calma e lentezzam come al solito,  ha adottato una delle sue decisioni (la 1973) con sanzioni contro la Libia e congelamento dei beni  della famiglia Gheddafi, che, pare, siano veramente ingenti e sparsi in tutto il mondo.
pag 12 -  L’Italia celebra il 150°  anniversario dell’ Unità
pag 13 -  26 Ottobre 1860 Il giorno della consegna!
pag 14 -  L’Unità d’Italia ed i dubbi degli scrittori siciliani
pag 15 -  «Il Mezzogiorno sia il cuore ed il cervello del  Terzo Risorgimento  nel Mediterraneo»
Solenni i festeggiamenti per il 150° anno dell'Unità d'Italia. Una ricorrenza alquanto controversa dal momento che non sono pochi i movimenti che considerano quel famoso 1860 non furono riuniti spontaneamente i territori al resto della neonata Italia, ma semplicemente furono conquistate delle colonie che furono poi  asservite al Regno d'Italia con a capo l'autoproclamatesi Vittorio Emanuele II°.
In molti si chiedono se sia giusto festeggiare (anzi molti pensano sia ingiusto) festeggiare un evento non desiderato e scippato con la forza delle armi.
pag 16 -  Terrificante terremoto e conseguente tsunami mettono in ginocchio il Giappone
Un terrificante terremoto ha distrutto intere province del Giappone ed il conseguente tsunami ha spazzato via intere città, treni, navi .  Si piangono, tra morti e dispersi, oltre ventimila vittime
pag 17 -  Danneggiata centrale atomica, radioattività altissima fuggono i tecnici
Fra i danni provocati ve ne è stato uno estremamente  importnte per tutta la popolazione del globo: il dannegiamento di una centrale nucleare con irradiazioni nucleari con valori che superano i 10 milioni di volte la norma.
Volendo minimizzare le autorità giapponesi, con il fine di non allarmare, hanno detto che le radiazioni atomiche sono SOLO 100 mila volte superiore al tollerabile.
pag 17 -  Intanto in Italia si studiano gli incentivi per  le energie rinnovabili
pag 18 -  Da Gioia alla Silicon Valley
pag 19 -  Pannelli fotovoltaici - Il decreto taglia incentivi meterà in ginocchio l’energia solare
pag 20 -  Nucleare, Sacconi: “Si riparte dalla sicurezza”
pag 20 -  Spunta l’elenco segreto dei “siti nucleari” italiani
pag 21 -  Il Ministro Romani sulle centrali nucleari «C’è bisogno di riflessione»
Intanto l'Italia ha approvato qualche giorno prima del disastro nipponico un DL che toglieva gli incentivi alle centrali di produzione di energia eolica, solare e biomasse privilegiando le centrali nucleari.
Alla luce dell'evento giapponese, il Governo si vede adesso costretto a ritornare sui suoi passi e riconsiderare l'eventualità di favorire eolico, fotovoltaico e bio massa.
pag 21 -  Rai 1  censura la trasmissione “L’Arena” di Giletti
La Rai 1 censura pesantemente un programma di Giletti ("L'arena") perchè fior di scenziati stavano dicendo che il nucleare non è affatto sicuro, non è economicamente valido, è a termine - L'improvviso taglio del programma è stato immediata,ente notatpo dalla vasta platesa di telespettatori e fatto notare dlalo stesso Giletti - In cambio sono stati mandati gli amori di Domenico Modugno!

Agricoltura

pag 22 -  Sequestrato olio spagnolo circolante con documenti falsi
pag 23 -  Se l’agricoltura è in crisi è colpa delle Regioni
pag 25 -  L’importanza di fare le analisi   del terreno
Mentre l'olio italiano non riesce a spuntare prezzi al qintale che scavalchino la soglia dei 150 euro/ql. in Italia continuano a giungere una miriade di autobotti di olio spagnolo (o magrebino che è transitato dalla Spagna) e che poi verrà spacciato per olio italiano!
L'agricoltura è in fase precomatoso e la colpa è anche delle Regioni che hanno lasciato sperperare i fondi di sostegno senza migliorare gli impianti.
Spesso ingenti somme, non utilizzate dalla Regione Calabria, sono state restituite alla Ue per scadenza dei termini entro cui avrebbero dovuto essere utilizzate.

... se questo non è razzismo!

pag 26 -  A Catanzaro Escluso dalla gita scolastica perchè Down, l’intera classe si rifuta di partire senza il compagno !
pag 27 -  Bimba di 4 anni, filgia di immigrati regolari, cacciata da scuola all’ora della refezionepperchè non ha i soldi per il buono mensa!
pag 28 -  Studenti di Reggio Emilia (non terroni!) in ospedale non vengono visitati dalla Guardia Media perchè non sono veneti!
Avremmo voluto trovare un termine più "soffice" per definire alcuni  fatti accaduti nella "civile Italia non razzista", ma non troviamo altro temine che "bieco razzismo" !
pag 29 -  Gratteri torna a “Che tempo che fa” «Per il Sud il federalismo è nocivo»
 
Il noto Magistrato reggino , tornato ospite alla trasmissione di Fazio, ha illustrato con molta competnza e chiarezza perchè il federalismo danneggerà le Regioni deboli e più che mai la Calabria.
pag 30 -  Il Daga, carcere modello di Laureana di Borrello,  alza il sipario:  ecco il teatro dei detenuti
Un carcere modello, ci sembra ricordare l'unico in Italia, ove ci si deve "meritare" un posto! Infatti perchè i detenuti possano essere presi in forza da questo Istituto di Pena debbono avere avuto una condotta in carceri precedenti ineccepibile, e sopratutto mantenere sempre una correttezza altrimenti si torna nelle "normali" carceri italiane che, tutti sappiamo, non sono albergi a molte stelle.
Purtroppo un taglio drastico alle somme ad esso destinate hanno reso necessario un ridimensionamento dei "laboratori aritigianali" ove i detenuti lavoravano e guadagnavano facilitando così il ravvedimento ed il reintegro nella società civile.
pag 31 -  Oscar della tv in salsa calabra
Nella notte degli Oscar televisivi che si è svolta a Sanremo, una bambina di Soverato ha cantato. La giovanissia artista è stata "scoperta" e lanciata da Antonella Clerici nella trasmissione "Ti lascio una Canzone".
pag 32 -  Il risveglio del gigante:  Rosarno culturale si risveglia!
La Città della Piana ha un curriculum storico pregno di persone che si sono distinte nell'arte (recitazione, poesia, narrativa, musica ecc.).
Da qualche tempo la "vena" artistica sembrava sopita così come le manifetazioni culturali e Rosarno aveva deposto la sua fama di paese dall'intelligenza sveglia in favore della nomea di paese mafioso e razzista.
Finalmente adesso "Il gigante" si risveglia ed una organizzazione on lus incentiva e promuove questo genere di attività intelletuale che nei tempi passati è stato un vero fiore all'occhiello. 

2 passi nella Piana a cura di Gianluca Sapio

pag 33 -  Il parco archeologico di Mileto antica
pag 35 -  Nea Vox - Il programma delle attività
pag 36 -  “Benvenuta primavera”
Una serie di attività interesanti sono nel carniere della organizzazione on lus Nea Vox creata e diretta del dott. Gianluca Sapio.
Il dott. Sapio ci ha chiesto uno spazio mensilmente per l'Associazione e noi siamo stati ben lieti di concederglielo
Perciò inizia da questo mese una collaborazione che ci auguriamo proficua e longeva fra l'Associazione Nea Vox di REosarno e la nostra rivista Voci dal Sud.
pag 37 -  L’italia unita festeggia i 150 anni e Rosarno ricorda con una mostra la sua storia
Una riuscita mostra fotografica a cura del dott. Sapio e dall'avv. Megna ha ripercorso gli ultimi 150 anni della storia di Rosarno

Stipendi assurdi a confronto con pensioni assurde

pag 39 -  Benigni partecipa al Festival di Sanremo con un monologo di una ventina di minuti ed incassa 250 euro!
pag 40 -  Ferarra, tremila euro al giorno per i suoi cinque minuti dopo il TG1 !
pag 40 -  Pensionata, 80 anni, di Pistoria con pensione di 538 euro mensili costretta per un “recupero” Inps a vivere per due mesi con 9 euro al mese!
Sridente il contrasto fra i cachets di alcuni personaggi televisivi e dello spettacolo, e la pensione media di un lavoratore dopo 40 e più anni di lavoro.
Caso eclatante quello della pensionata di Lucca che è stata condannata dall'INPS a vivere per ben due mesi con soli 9 euro al mese per il recupero di alcune somme non dovute incassate dalla signora 80 enne

Notizie brevi e/o curiose

pag 41 -  Dopo 41 anni il Concorso di Miss Italia “divorzia” da Salsomaggiore
pag 41 -  Si al Crocefisso a scuola - Strasburgo dà ragione all’Italia
pag 42 - Donna  =  Oggetto : attore dellafiction “La squadra” marchia a fuoco la compagna - Arrestato
pag 42 -  Bagaladi(RC), il Comune dichiara guerra all’eternit
 


Arrivederci al prossimo numero