Fromo Editore - Rosarno (RC) Italy


Periodico attualità, storia e cultura - Rassegna stampa mass media nazionali e regionali
 

Reg. Tribunale di Palmi (RC) nr. 01/05 (fasc. 183/05) del 28/4/2005-2/05/2005 - Fromo Editore - Rosarno (RC) casella postale 77 tel. 0966 773455 cell 333 6793434 -
www.sosed.eu
Sommario   G i u g n o     2 0 1 1
--- > * Clicca QUI per scaricare ed aprire il numero completo in formato Pdf

              Questo numero contiene articoli che parlano di ...

pag 1-4 -Copertina . Organigramma testata, Indice

Editoriale di Franz Rodi Morabito
pag 5 - Razzismo: Predicare bene e razzolare male
 
Pag 6 - A Rosarno continua la riqualificazione del borgo storico - Disponibili i fondi per cui il progetto decolla

Pag 7 - L’orchestra di Rosarno protagonista al conservatorio “Santa Cecilia”

Brillante affermazione del complesso della Città di Rosarno
Pag 7 - L’anticrimine lascia Rosarno per  Vibo Valentia?
Inconprensibile decisione del Ministero degli Interni che decide improvvisamente di spostare l'importante insediamento della PS in quel di Vibo Valentia come se improvvisamente il territorio della Piana fosse divenuto il Paradiso Terrestre!
Pag 8 - Il porto di Gioia Tauro rischia di morire nell’indifferenza (o la connivenza?) dei politici nazionali
Pag 9 - Le Istituzioni locali compatte nel sollecitare Regione e Governo
Pag 9 - Prima tutti al capezzolo del Porto, oggi tutti al capezzale del porto
Improvvisamente il Porto di Gioia Tauro diviene inspiegabilmente "non più interessante" per nessuno dei politici di Roma! La crisi martella ai fianchi l'importante isediamento, il più importante porto del Mediterraneo, e tutti ignorano la questione e la problematica.
Finanche il Ministro dell'Economia Tremonti ha detto candidamente durante il suo viaggio in Calabria "... la questione del porto? non ne sono informato!" .
Economia per lui (e per il Governo) è solo quanto concerne il nord?
Pag 10 - A Vibo Valentia una Tangenziale su pilastri di... sabbia
Una volta si diceva "scrivere sulla sabbia" per dire che erano parole destinate a scomparire presto per azione del vento, oggi invece si costruisce sulla (o meglio ... con)  la sabbia come indicano le vicende dei ponti ferroviari di Catanzaro e la tangenziale di Vibo Valentia
Pag 11 - Villa S. Giovanni quando era sulla “via della seta”
Sul finire del 1800 agli inzi del 1900 la Città dello Stretto fu un polo di primaria importanza per lindustria della seta. A quell'epoca la coltivazione del Baco da Seta e della successiva lavorazione fu appannaggio della Calabria che era riuscita a soppiantare tutte le altre zone di produzione, compresi i Paesi orientali, conuistando Londra e Parigi di cui divenne la principale e la migliore fornitrice.
Poi il triste declino
Pag 12 - Con un atto arrogante il Governo vorrebbe bloccare il referendum!
Pag 12 - In Calabria nasce il comitato “Fermiamo il nucleare”
Pag 13 - La Germania dice STOP al nucleare - Decisione irreversibile
Francamente "l'uomo della strada", il Popolo italiano non riesce a spigarsi l'ostinazione da parte del Governo in favore del nucleare.
Una tendenza ostinata (e sospetta) che va controcorrente dal momento che nazioni fermamente orientate verso il nucleare come la Germani e la Svizzera, oggi si sono dichiarate cntrarie alla realizzazione di nuove centrali nucluari per la produzione di energia elettrica e verso il graduale smantellamento di quelle esistenti.
Abbiamo il sole, abbiamo il vento, abbiamo rifiuti e scorie di legno e dei rifiuti solidi urbani, abbiamo l'energia del mare (nello stretto di Messina sono incorso importanti studi per sfruttare le correnti marine) che portano alla produzione di energia elettria pulita, perchè ostinarci con qualcosa che è costosa, a termine, crea problemi serissimi di smaltimento delle scorie ed è, sopratutto, pericolosissima per la salute pubblica?
Agricoltura
Pag 14 - Per il 2° anno affermazione olii calabresi a “TerraOlivo”

Pag 15 - Plaudiamo ai nuovi impianti di ulivi, ma dei vecchi cosa ne facciamo?

L'olio calabrese si impone sempre più all'attenzione delle manifestazioni mondiali ed al gradimento del mondo.
Tuttavia non si può mettere la testa sotto la sabbia ed ignorare che in Calabria una speciale situazione agronomica vede piante gigantesche di ulivi protette dalle Leggi dello Stato.
Non si può e non si deve ignorare quindi il problema di chi, proprietario di olivetsi storici, si trova tagliato fuori dai mercati a causa di un olio non perfettamente in linea con le caratteristiche iinternazionali
Pag 16 - Agricoltura in un tunnel senza fine - Coldiretti scuote il Consiglio regionale

Pag 16 - Piano agricolo provinciale Ecco i ritardi dell’area - In evidenza la carenza di innovazione e attività consortili

Pag 17 - Non è nel nostro costume contraddire i colleghi, ma per solo per chiarire una situazione

Pag 18 - Kiwi attaccati  da batteriosi -  Il Comune di Rosarno   chiama la Regione

Il Kiwi  era sembrato il tocca sana dell'economia egionale dal momento che particolari condizioni pedoclimatiche lo hanno visto attecchiere e prosperare nella regione Calabria portandolo alle più alte vette qualitative.
Purtroppo adesso la pianta viene attaccata da uno sconosciuto virus che la porte a morte in brevissimo tempo e senza che sia stato trovato un prodotto ce la ostacoli.
Unica soluzione tagliare le piante attaccate e bruicirale per evitare il diffondersi della patologia.
Pag 19 - Ormai Le Poste sono alla frutta?
La importante organizzazione che prima era completamente statale ed oggi è ibridata in maniera sconosciuta, dà segni evidenti di stanchezza e di asfissia.
Troppi i campi in cui si è tuffata e che spaziano dalle assicurazioni ai prodotti bancari e finanche il commecio spicciolo di oggetti ed elettrodomestici.
Purtroppo il servizio primario cui sarebbe destinata, quello postale, è divenuto carente per cui vivo è il malcontento.
Ecco prontamente nascere servizi postali paralleli ad opera di organizzazioni private.
Noi temiamo che, come avvenuto per i Telefoni in cui una miriade di provider stanno creando più caos che utile per l'utenza, anche le Poste cadano in una situazione simi che alla fine si ritorce tutta contro la popolazione.
Pag 20 - Trasferire i Ministeri al Nord Italia!
Pag 20 - Una follia che temiamo si realizzi perchè voluta da Bossi cui “il Cavaliere” deve soggiacere
Pag 21 - E’ “giallo” su un articolo del Corriere della Sera per intervista a Calderoli che dice e poi nega voler trasferire pure il Quirinale
Ormai la Lega, unica sostenitrice dell'attuale Governo, non sembra avere più remore e pudori: chiede di tutto e di più!
Porteremo al Nord alcuni Miniseri (chiave naturalmente)? temiamo proprio di si!
Non ci è chiaro somunque che senso abbia celebrare (spendendo anche ingenti somme sottratte all'asfittico bilancio nazionale) per celebrare l'Unità d'Italia quanto invece tutto si sta decentrando e frazionando.
Pag 22 - Banche & usura: il Pm ha chiesto i rinvii a giudizio di sette funzionari
Dopo che la ditta De Masi di Rizziconi ha "aperto le danze" citando in giudizio alcuni principali istituti bancari tacciandoli di usura ed autocismo, ecco che altri imprenditori ne seguono l'esempio

E' guerra sulle strade

Pag 23 - Autista Atral guida il bus con i gomiti ed utilizza due telefonini!

Pag 24 - Il Codice Penale deve prevedere il reato di omicidio stradale

Pag 25 - Tutor e Autovelox caratteristiche e differenze

Ormai fanno più morti le strade e lo scorretto modo di utilizzarle da parte da una sempre maggiore quantitta di utenti sconsiderati che un vera guerra!
Drogat ed ubriachi si mettono al volante e provocano vere e proprie stragi.
Pag 26 - Iniziano i lavori per cercare le ossa di “Monna Lisa”

Pag 26 - Scoperte due cripte sotto la Chiesa di Sant’Orsola

Pag 27 - Dalla tomba  di Monna Lisa emerge uno scheletro, pare,  femminile

Gli esperi sono ormai quasi certi che sotto il pavimento del Monastero fiorentino di Sant'Orsola riposino i resti mortali di Monna Lisa.
Intanto sono emersi resti mortali di una donn adulta che avvalororebbero la tesi che sia proprio lo scheletro della bella Lisa Gherardini che Leonardo prese a modella per dipingere la sua celebre Gioconda
Pag 28 - Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali - Comunicato Dal Comando Provinciale di Vibo Valentia

Pag 29 - Tracce del batterio killer in salame di cervo italiano

Un batterio killer ha invaso l'intera Europa e lìamerica e sta procurando migliai di infettati e qualche morto. In un primo momento si era creduto che anche in Italia si fossero verificati dei casi, ma poi sono stati esclusi.
Per ora l'Italia ne è immune.
Pare certo, comunque che il batterio sia statto generato dalla soja.

Il Mondo di Nea Vox

Pag 30 - Comunicazione ai neavoxxiani
Pag 31 - Incorreggibile Sgarbi in TV parla solo di se stesso! (Bocciata la sua trasmissione che è durata una sola serata)
Il solito affascinante parlatore, ma assolutamente privo di ogni bon ton e di ogni rispetto per i propri interlocutori e gli spettatori.
Improperie, insulti, offese e litigi in diretta costellano ogni intervento dell'indubbiamente grande critico d'arte, ma assolutamente fuori dal mondo in fatto di rapporti educati con gli altri
Pag 32 - Paola Concia ci riprova con la Legge anti-omofobia,ma trova il muro Udc
Pag 32 - A Brindisi negata la patente perchè gay!
Indubbiamente siamo un popolo poco propenso a comprendere gli altri! Ci professiamo privi di pregiudizi, ma invece ne siamo pregni.
Pag 33 - In Amazzonia la tribù che vive fuori dal tempo
Parrebbe impossibile che in pieno 2011 ci siano ancora nel Mondo tribù che vivono allo stato brado senza gli orpelli e le sovrastrutture che il vivere civile ci impone
Pag 34 - Monasterace, borgo di misteri  e leggende
Un borgo antichissimo in provincia di Reggio Calabria che risale alle Crociate e mescola le proprie origini e la propria storia con i Cavalieri di Rodi ed i templari

I Grandi misteri italiani

Pag 36 - Chi ha ucciso Sarah Scazzi?
Tutto brancola nel buio anche se le scoperte "sensazionali" e le confessione di Michele Misseri che parrebbe debbano risolvere il caso nell'imminente temporale  si susseguono a ritmo quasi giornaliero
Pag 38 - Il fratello di Elisa Claps depone in Inghilterra: «Restivo protetto dai suoi»
17 anni per scoprire la sepoltura della povera Elisa Claps rinvenuta nel sottotetto della Chiesa potentina! Passeranno altrettanto per vedere con certezza attribuire il crimine a qualcuno?
I fatti sembrano dire di no, ma ... solo quando vi sarà la parola fine potremo esserne certi
Notizie brevi o curiose
Pag 39 - Gheddafi accusato di Crimini contro l’umanità
Oramai è certo che, se catturato, Gheddafi sarà processato dalla corte internazionale per delitti contro l'umanità
Pag 39 - Certificati di malattia: ecco le ultime novità
Importanti novità nell'accertamento delle malattie per i lavoratori
Pag 39 - Nell’ isola di Vulcano intitolata una strada alla Magnani
Nell'isola eolica una strada viene intitolata alla grande attrice Anna Magnani che girò un suo famoso fil (omonimo) proprio in quel lembo magnifico di terra portando all'attenzione del mondo il nome e le bellezze dell'isola
Pag 40 - Kate, la moglie del principe William sarebbe sterile?
La solita Camilla non smette nemmeno per un momento di arrecare danno alla monarchia inglese.
Oggi è la moglie del principe Carlo, ex erede al trono di Inghilterra.
Ex perchè ha perso il diritto proprio per via della relazione  con Camilla mentre era ancora  sposato con Diana (anzi pare addirittura da prima e senza che  mai fosse interrotto il rapporto fedifrago)  e del successivo matrimonio da divorziata con Carlo.
E' stata lei a diffondere la notizia che suona alle orecchie del mondo più  come una semplice maldicenza niente affatto reale.
Infatti pare essere impossibile che la giovane Kate sia potuta convolare a nozze con il futuro erede al trono di Inghilterra, senza essere stata "passata al setaccio" in tutti suoi trascorsi, amicizie, frequentazioni e, naturalmente, condizioni fisiche.
Pag 40 - Sposo abbandonato il giorno delle   nozze chiede 500.000 euro
Meglio ponderare prima l'eventualità di un matrimonio che pensarci "in zona cesarini"!
E' costato molto caro infatti ad una donna che al momento del fatidico "si" ha presrito disertare la cerimonia e dare forfait.
 
 


Arrivederci al prossimo numero